domenica 23 febbraio 2014

Brioches doppio impasto per una colazione da sogno


Buongiornoooo e buona domenica a tutti i lettori del blog.  Voglio presentarvi oggi  le mie "Brioches doppio impasto per una colazione da sogno" ? L'idea di queste brioches mi è venuta grazie al maestro Luca Montersino che con le sue ricette riesce sempre a farmi innamorare. Devo dire che l'idea di questa preparazione mi balenava nella mente da un bel un po' e quale migliore occasione per prepararle se non per una domenica mattina tutti insieme ? E si, in settimana non si riesce mai a fare colazione insieme, la famiglia ha orari diversi e il più delle volte si corre sempre ... questa vita è davvero troppo frenetica !!! Comunque prendetevi cinque minuti ed appuntatevi questa ricetta, la preparazione è davvero molto semplice ed il risultato di sicuro vi stupirà. Naturalmente resto a vostra completa disposizione per eventuali chiarimenti o dubbi che potrebbero sorgere all'atto della lettura, ci sono dei passaggi che possono sembrare complessi ma vi assicuro che non lo sono affatto. 

Vi abbraccio tutti e vi auguro una serena domenica in compagnia delle persone a voi care. 





 Ingredienti Primo Impasto
  • 250 g farina manitoba
  • 50 g di burro ammorbidito
  • 60 g di zucchero
  • 65 g di tuorli
  • 15 g di lievito di birra
  • 85 g di acqua
 Ingredienti Secondo Impasto
  • 250 g farina manitoba
  • 50 g di burro ammorbidito
  • 60 g di zucchero
  • 65 g di tuorli
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia
  • buccia grattugiata di limone
  • 85 g di acqua
  • 5 g di sale
Procedimento primo impasto

Disponete su di una spianatoia la farina a fontana, ponete al centro lo zucchero, il lievito sbriciolato e i tuorli. Iniziate ad impastare e man mano aggiungete all'impasto l'acqua a filo e il burro a pomata. Il risultato dovrà essere un'impasto liscio e ben incordato. Poggiate l'impasto ottenuto su un piano non infarinato ma appena unto di burro ed effettuate la pirlatura (In teoria è quell'operazione di manipolazione dell'impasto che serve a conferirgli maggiore forza e di conseguenza ad ottenere una lievitazione migliore. In pratica eccola qui ). Prendete una ciotola, ponete al suo interno l'impasto e lasciatelo lievitare per 3 ore circa (io ho utilizzato il forno a luce spenta).  

Procedimento secondo impasto

Riprendete il vostro impasto ormai lievitato, ponetelo sul piano di lavoro, formate un solco al centro e aggiungete farina, zucchero, tuorli, buccia di limone e vaniglia ed iniziate nuovamente ad impastare aggiungendo l'acqua a filo e ad impasto ben incordato aggiungete il burro a pomata e i 5 g di sale. Quando l’impasto è ben liscio e lucido, rifate l’operazione di pilatura e coprite l'impasto per una quindicina di minuti.

Bene, trascorsi i 15 minuti iniziate a formare delle palline da 50 g circa l'una; con il pollice premete al centro e dopo aver modellato un'altra pallina di un paio di cm di diametro posizionatela in mezzo. In cottura, in questo modo, non scivolerà sui lati. Fate lievitare fino a raddoppio (io le ho lasciate lievitare tutta la notte), e spennellate con tuorlo e latte..

Distribuire sulla superficie zucchero semolato o granella ed infornare a 200°C fino a colorazione.



2 commenti:

  1. Buongiorno e buona Domenica Giuditta, mi presento sono Patrizia piacere di conoscerti, piace tanto anche a me fare colazione tutti insieme in famiglia.
    Complimenti per le tue briosches ti sono venute benissimo. Mi unisco ai tuoi lettori con piacere.
    Ciao a presto!

    RispondiElimina
  2. Ciao Patrizia, piacere di fare la tua conoscenza. Devo dire e lo dico con tutta franchezza e sincerità che i tuoi dolci non sono affatto da meno. Non c'è niente da fare, chi ci mette l'anima nelle cose si riconosce lontano un miglio.

    A presto
    Giuditta

    RispondiElimina

Lascia qui un tuo commento sarò felicissima di risponderti. A presto